Fnsi e Aser a fianco dei lavoratori di Telesanterno. Il governatore Bonaccini: “La proprietà rispetti gli accordi e paghi gli stipendi”

I presidenti della Federazione nazionale della Stampa italiana, Giuseppe Giulietti e dell’Associazione Stampa Emilia-Romagna, Serena Bersani, assieme a Gianluca Barletta in rappresentanza della Slc-Cgil di Bologna, hanno incontrato i lavoratori di Telesanterno, in sciopero a oltranza per chiedere il pagamento di quasi un anno di stipendi arretrati per esprimere la più profonda e convinta solidarietà a giornalisti, tecnici ed amministrativi.

Il segretario generale della Fnsi, Raffaele Lorusso porterà anche il caso di questa storica emittente all’attenzione del governo. «Le emittenti televisive e radiofoniche locali – ha detto Lorusso – ricevono sostanziose provvidenze pubbliche la cui erogazione deve essere rigorosamente sottoposta a controlli e vincolata non soltanto alla regolarità contributiva, ma anche a quella retributiva. È una condizione che il Sindacato dei giornalisti chiede da anni. Anche a questo governo, come ai precedenti, la Fnsi ripete che è arrivato il momento di trasformare quella richiesta in una norma di legge».

Per il segretario generale, inoltre, «gli editori che ricevono contributi dallo Stato e non pagano gli stipendi sono indifendibili. Si tratta di risorse della collettività finalizzate ad accompagnare la profonda trasformazione del settore in atto e a salvaguardare l’occupazione. Vanno perciò accelerati i tempi di erogazione, ma gli editori devono fare la loro parte garantendo i diritti di questi lavoratori».

Oltre al mancato pagamento degli stipendi, che ha portato molti colleghi a dimettersi per giusta causa, durante il colloquio sono state segnalate alle organizzazioni sindacali pressioni su alcuni lavoratori per sostituire il personale in sciopero. L’Associazione regionale di stampa e la Slc-Cgil stanno facendo accertamenti ed hanno diffidato l’azienda dall’attuare azioni di quella natura che avrebbero come inevitabile conseguenza l’immediato ricorso in sede giudiziaria per comportamento antisindacale.

Su invito della presidente dell’Aser, Serena Bersani il fiduciario di Telesanterno parteciperà alla Conferenza nazionale dei comitati e dei fiduciari di redazione della Fnsi convocata per il prossimo giovedì 21 giugno.

Sulla drammatica crisi aziendale di Telesanterno è intervenuto anche il presidente della giunta regionale Stefano Bonaccini che, ricordando il tavolo aperto in Regione sulla vicenda, ha affermato in un comunicato: “Continueremo a seguire la vertenza, ma voglio approfittarne per esprimere solidarietà ai giornalisti e lavoratori in sciopero da giorni, richiamando la proprietà al rispetto degli accordi sottoscritti, a partire dal pagamento delle mensilità arretrate”.

Potrebbero interessarti anche...